Passeggia, scopri e gusta

Impressioni 2017


    Alex Crivelli
    Data:  6 giugno 2017 at 19:00

    la ringrazio per la risposta e delle spiegazioni, tutto sommato rimane sempre una bellissima manifestazione e sono sicuro che il comitato organizzativo ci metta tutto l’impegno possibile.
    arrivederci.

    Rispondi
    Alex Crivelli
    Data:  6 giugno 2017 at 11:56

    Buongiorno,
    sinceramente non sono soddisfatto dell’organizzazione della manifestazione,
    alla prima tappa (siamo partiti alle 10.0 dal ciossetto) erano già finiti i cornetti e si sarebbe
    dovuto attendere 15 minuti per averli, alla tappa 5, al primo fortino della fame, abbiamo atteso
    BEN 1 ORA con una bimba di 4 anni per 3 arrosticini e 2 cipolle sotto la stecca del sole, a quel
    punto abbiamo dovuto rinunciare e tornarcene a casa (ovviamente scelta nostra!)
    non credo che con quello che abbiamo pagato una cosa del genere dovrebbe succedere.
    non credo di tornarci.

    Rispondi
      admin
      Data:  6 giugno 2017 at 13:54

      Egregio Signor Crivelli.
      La ringrazio per le critiche, che ci aiutano a crescere.
      Purtroppo quest’anno ne abbiamo avute alcune, giustificate per quanto visto da noi stessi nelle varie postazioni. La nostra priorità è la soddisfazione (sia da un punto di vista del percorso, del menu proposto, e dei tempi di attesa alle tappe) dei partecipanti, e proprio per questo cerchiamo di mantenere un numero relativamente basso di partecipanti, pur essendo consapevoli che la domanda è molto alta (potremmo arrivare a circa 1700/1800 partecipanti). Il problema del fatto che gli ultimi non sempre possono mangiare a tutte le postazioni ci è noto, e, pur dicendo ai produttori (che sono i responsabili per le singole tappe e sono a conoscenza del numero di partecipanti) di prevedere sempre una riserva di prodotti, proprio per evitare questi problemi, a volte non basta. Va detto che, ad esempio, quest’anno ci è stato riferito che un partecipante ha preso quattro cornetti… Purtroppo c’è sempre chi esagera e chiede il bis o il tris, così che gli ultimi rimangono senza. Dobbiamo cercare una soluzione affinché questo non accada più.
      Le code alle postazioni quest’anno sono dovute probabilmente al fatto che alcuni produttori non si sono adeguatamente attrezzati per riuscire a smaltire i partecipanti con rapidità. Cercheremo di parlarne anche con loro per capire come migliorare anche questa situazione.
      Ci scusiamo per gli intoppi e la ringraziamo ancora per le sue critiche, sperando comunque di poterla annoverare anche nei prossimi anni tra i partecipanti.
      Cordiali saluti.
      Per il comitato mangiainsem:
      G. Crugnola

      Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*